Progetto oasi in Val Camonica

PROGETTO OASI IN VAL CAMONICA

LETTERA DEL 10/2/2013DALLE PAROLE AI FATTI CONCRETI

Buongiorno Valdo, in allegato trovi l’essenziale per capire meglio quanto l’amico Carmelo ti ha anticipato telefonicamente. A presto.
Flavio Milani – Flavio Milani – Cell. 347 2232496  – www.progettolavoro.eu


SIAMO TESTATI E RODATI

Caro Valdo, sono passati soltanto 2 anni e mezzo che ti lessi per la prima volta su internet dopo aver notato la dieta senza muco, l’hygienisme, ed altro materiale trovato in internet. Come sono arrivato all’igienismo? Su banale domanda dell’amico, anche lui Flavio, di Rodengo Saiano (BS). Mi chiese: “Ma tu hai mai sentito parlare della dieta senza muco, e dell’ igienismo naturale?” Io risposi no. Oggi, con la mia compagna, siamo da oltre due anni vegani tendenzialmente crudisti. il primo anno è servito come per test, e oggi siamo più convinti che mai di essere sulla via giusta per vivere al meglio.

TI HO INCONTRATO DI PERSONA ALLA CONFERENZA DI SAN BONIFACIO-VERONA, GIUGNO 2011

Ho avuto il piacere di conoscerti personalmente alla serata che hai tenuto a San Bonifacio nel giugno 2011, nella bellissima chiesetta sconsacrata e dove feci la prima telefonata a Carmelo Scaffidi (presidente dell’associazione ABIN di Bergamo), per chiedere conferma del posto, visto che eravamo ampiamente in anticipo e non c’era nessuno per chiedere conferma.

CI STIAMO MUOVENDO CON LA GIUSTA DOSE DI MOTIVAZIONI

Ai primi di gennaio di quest’anno mi vedo su facebook l’invito all’evento da parte di Scaffidi, sotto il titolo “Progetto Oasi Sorgenti di Vita. Abbiamo bisogno del vostro Aiuto”. Mi dissi: “Questa cosa mi piace”, ma era già dentro di me. Dopo alcune telefonate con Carmelo, il 26 gennaio ci incontriamo a Bergamo per un confronto personale. Il risultato è preciso e circostanziato, e ci riempie di entusiasmo. Siamo gente di poche parole. Crediamo nel pensiero che si trasforma in azione. E stiamo già lavorando.

PRIMO VILLAGGIO NATURAL-IGIENISTICO NEI PRESSI DI MALEGNO-ESINE

Il progetto come ben descritto da Carmelo sull’invito, avrà inizio sul territorio di Malegno in Valle Camonica (BS), nella valle di Lozio denominato anche Altopiano del Sole, precisamente in località Dossolo a 700mt di altitudine con 8 posti letto disponibili nella cascina (oltre alla cascina a fianco utilizzata dai propietari). Cè acqua di acquedotto, di sorgiva nella Fontana sotto il portico, e delle vallette per irrigare fiori, orti, frutteti.

FONTANE, CASCINA DI LEGNO, PAGLIA E TERRA CRUDA

Due le fontane. Il terreno in pendenza attorno alla cascina è di circa 25000m2 tra prato con qualche albero da frutto e bosco cresciuto spontaneamente negli ultimi 50 anni. (può essere disboscato e portato a frutteto). Il piazzale in pavimentazione di porfido attorno alla cascina, comprensivo di 50m2 di portico, è di circa 200m2, ideale per bagni di aria e di sole. Se ci autorizzeranno è prevista una dependance di almeno 100m2 rigorosamente di legno, paglia e terra cruda. Attualmente l’energia elettrica è prodotta con fotovoltaico ad accumulo per utilizzo essenziale di luci a risparmio energetico ed estrattore di succhi freschi.

BAITA A 850 METRI PER I PIU’ AVVENTUROSI

Nelle vicinanze a 1,5 km in località MUT a circa 850 mt di altitudine (si arriva a piedi o fuoristrada 4,5 km dal centro abitato di Malegno), si potrà prenotare la baita della società http://www.comune.malegno.bs.it/Allegati/all_18275_Mosai.pdf Pagando una piccola quota al comune per acqua/luce/legna. A Sommaprada di Lozio, 4km dalla cascina cè la casa della sapienza http://www.casasapienza.135.it. A Villa di Lozio, 8km dalla cascina, c’è la casa Amici della Natura (http://www.amicidellanatura.it/A5_pag_nostre_case/OPUSCOLO_NAZIONALE_2010.pdf).Nuova guida turistica “Sentieri e Percorsi escursionistici in Valle di Lozio”: http://www.youtube.com/watch?v=vCRFkNgcbiw.

SECONDO PROGETTO IN SIMULTANEA A ESINE PER UN AGRICAMPING/OASI, CON CASETTE-BUNGALOW

Il progetto proseguirà con Esine località a soli 9km a sud dalla cascina di Malegno, a poco meno di 300 mt di altitudine. Questo è il luogo dove si realizzera un Agricamping/Oasi Eco Villaggio su un’area di 6700 m2 pianeggiante cosi descritta. “Realizzazione di Casette/Bungalow di Legno/Paglia/Terra cruda in autocostruzione con l’Esperto Stefano Soldati che collaborerà con l’Ing. Giuliano Faustinelli, anche per tutti gli aspetti burocratici del progetto, enti, comuni.

FRUTTETO SU UN TERRENO DI OLTRE 3000 MQ

Inizialmente si realizzerà la casa sempre rigorosamente di legno/paglia e terra cruda, che posta all’ingresso dell’area servirà come ufficio ricezione e sala riunioni, 1°deposito attrezzi al piano terra, e abitazione per persone operative tutto l’anno al 1°piano. Oltre alle strutture ecosostenibili ed a bassissimo consumo energetico, si utilizzeranno tecnologie per il risparmio elettrico, ed è previsto un impianto fotovoltaico per il pareggio annuo sul costo elettrico. In contemporanea, verrà realizzato un frutteto su un terreno di oltre 3000m2 che dista dalla struttura ricettiva circa 150mt.

A SOLI 400 MT DALLA STAZIONE FERROVIARIA SULLA TRATTA BRESCIA-ISEO-EDOLO

L’area è situata ad 1 km dal centro di Esine a 300mt dalla ciclabile in direzione sud per il lago d’Iseo e a nord oltre Breno e 400mt dalla stazione del trenino Brescia-Iseo-Edolo. A 5km c’è Bienno, uno dei borghi più belli d’Italia. Siamo a 7km da Boario Terme, con nelle vicinanze: Borno, Montecampione, Iseo-Monte Isola, Franciacorta, Lovere, Presolana, Schilpario, Lago D’Endine, Capo di Ponte, Aprica, Ponte di Legno/Tonale.

OGNI PROPOSTA DI AIUTO, DI COLLABORAZONE, DI INVESTIMENTO, DI ASSOCIAZIONE E’ BENVENUTA

Questo è solo l’inizio, l’unione fa la forza. Giuridicamente si stanno facendo le valutazioni necessarie per poter dare inizio al progetto con l’associazione Abin di Bergamo. Ma indispensabile è la collaborazione di professionisti per stabilire la forma giuridica per la gestione dell’attività che sia di natura Agricola, di Associazione o abbinata. Se qualche professionista è ha conoscenza di bandi per avere fondi su progetti agricoli,ecosostenibili, turistici, siamo pronti ad accoglierlo. Referente del progetto dal punto di vista giuridico: Dr.ssa Elisa Maculotti elisamaculotti@hotmail.com. Per volontari lavoratori , donatori contattare Crmelo Scaffidi a info@abin.it.

CONTATTATE CARMELO SCAFFIDI

Tutti siamo importanti, uno per tutti e tutti per uno.
Flavio Milani
*****RISPOSTA

CASETTE BIOLOGICHE, SEMPLICI, DECOROSE E CONFORTEVOLI

Ciao Flavio. Pubblico con piacere questo tuo messaggio. La tecnologia costruttiva di queste casette economiche ed ecologiche, ma nel contempo sane, sicure, durevoli, decorose e confortevoli, è in linea coi tempi attuali, dove vanno abbattuti costi ed orpelli inutili, badando all’essenziale. Impostare, avviare e concludere progetti di questo tipo, consentirà di trasmettere e ripetere l’esperienza in altri punti del paese, e magari anche fuori, visto che si è parlato del Villaggio alle Canarie (vedi tesine “Un villaggio igienista alle Canarie, del 24/12/12, e “Eliminazione farmaci e progetto alle Canarie”, dell’11/1/13).

TECNOLOGIA DELL’ESSENZIALE E FORMULA STANDARD ESTENDIBILE

Tecnologia dell’essenziale non significa solo una questione di materiali, stanze, bagni, dotazioni, luminosità, riscaldamento, ossia di design bio-ecologico e bio-architettonico, rispettando tutti i criteri più avanzati e lasciando fuori nel contempo tutti i fronzoli. Significa anche tecnologia di approccio semplificato, sicuro e vincente con le autorità comunali. Il lancio insomma di una formula vincente e standard. Alla fine poi. Chi verrà a un villaggio igienista in zona Bergamo, saprà di trovare esattamente le stesse cose essenziali già viste a Genova, in Sicilia, Sardegna e Calabria, tanto per dire. Dovunque ci dovrà essere spirito di collaborazione, di adattamento, di voglia positiva e concreta di incontrarsi e di scambiare le proprie esperienze, oltre che di fare una vacanza ecologica partecipando a lavori agricoli, alla preparazione dei pasti essenziali con menu di base valido sul piano nazionale, più le variazioni locali consentite dalla regionalità.

QUANTIFICAZIONE COSTI E QUANTIFICAZIONE OPZIONI CONTRIBUTIVE

Importante sarà quantificare i costi e dare indicazioni sulle migliori formule partecipative a questo progetto. Uno che voglia aiutare e dare il suo supporto dovrebbe poter scegliere fra una gamma di 5 diverse opzioni finanziarie, e dico 5 come esempio, ed anche fra una gamma di prestazioni di tipo tecnico. Per creare un progetto che abbia successo, servirà uniformare un menu ideale, un minimo di attività agricole, una presenza di biciclette comunitarie e di attrezzi per la manutenzione delle stesse, un minimo di parco giochi e di attrezzature per gli ospiti piccoli, una libreria con tanto di testi essenziali, una serie di attività utili tipo scuola di cucina vegancrudista, o tipo scuola di riconoscimento e raccolta funghi ed erbe selvatiche.

E’ IL MOMENTO DI DARE UNA MANO

Si dovrà essere trasparenti e parlare di costi precisi per unità abitativa, oltre che di formule legali migliori per minimizzare tasse e spese di gestione. Ideale prevedere una formula di proprietà privata e una formula di proprietà associata mediante Associazione o Club Culturale. In qualche modo occorre cominciare. I primi passi saranno necessariamente pionieristici e carichi di piccoli problemi e di imprevisti. Man mano che si va avanti si imparano le cose e si diventa esperti. Chi ha idee, capacità imprenditoriali, esperienza, si faccia avanti. E’ il momento di portare ognuno il proprio piccolo o grande mattone.

Valdo Vaccaro

Lascia un commento